Presentazione Presidente AIDO Consiglio Regionale Lombardia


Valli Corrado

“Lavoro in Banca e mi occupo di servizi telematici e del mondo dei pagamenti elettronici. In ambito associativo ho avuto varie esperienze da Consigliere comunale e sono in Aido da quando avevo sedici anni. Ho fondato il Gruppo Aido del mio paese diventando subito amministratore e poi Presidente. Da dodici anni faccio parte del Consiglio provinciale della Sezione di Bergamo dove ho ricoperto il ruolo di Consigliere, Vice Presidente e, nell’ultimo mandato, di Presidente. Vorrei che l’Associazione crescesse grazie al lavoro di squadra. In Consiglio provinciale ho sempre cercato di far lavorare tutti con dei gruppi di lavoro e di fare in modo che tutti dessero il loro contributo. È molto lontano dal mio modo di agire l’idea del comando unilaterale. La squadra è la modalità vincente. Bisogna imparare a lavorare insieme, in tutti i livelli associativi e addirittura tra le varie Associazioni nel territorio. La grossa sfida di Aido e del suo futuro sarà sicuramente la comunicazione. La divulgazione di informazioni adeguate, corrette e attendibili è fondamentale in un mondo che purtroppo vira all’eccesso. Primo organo sul quale dobbiamo lavorare è sicuramente Prevenzione Oggi cercando di capire se possa essere economicamente sostenibile. Altri argomenti importanti sul quale dovremo lavorare saranno sicuramente il mondo dei giovani, coinvolgendoli, ma permettendo loro di fare le proprie esperienze e il lavoro dei Gruppi Aido specialmente in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo. Secondo me l’Aido del futuro sarà più orientata verso l’informazione e la diffusione del messaggio della donazione che verso la raccolta di adesioni che avviene anche attraverso la grande conquista della campagna “Donare gli organi: una scelta in Comune”; anche in questo ambito dovremo lavorare con le Amministrazioni e affinché i cittadini siano informati e possano scegliere in modo consapevole. Ultimo ma non meno importante, l’impegno che dovremo incentivare con le Istituzioni Regionali perché non possiamo più permetterci di vedere, all’interno del Sistema Sanitario lombardo, opportunità di donazione che non vengono colte”.

Corrado Valli

Presidente Consiglio Regionale

AIDO Lombardia